Orata, come riconoscerne la freschezza

Orata, come riconoscerne la freschezza

L’orata è un pesce strettamente costiero e vive tra i 5 e i 150 m dalla costa; frequenta sia fondali duri che sabbiosi. Normalmente conduce una vita solitaria o a piccoli gruppi. È una specie molto eurialina. È molto comune nei mari italiani.
Si distingue per avere il profilo del capo assai convesso e la mandibola leggermente più breve della mascella superiore. Sulla parte anteriore di ciascuna mascella sono presenti 4-6 grossi denti, seguiti da 3-5 serie di denti molariformi superiori e 3-4 inferiori. Il corpo ha forma ovale. L’unica pinna dorsale possiede 11 raggi spinosi. Il dorso è grigio azzurrognolo ed i fianchi argentei con sottili linee grigie longitudinali. Una banda nera e una dorata sono interposte fra gli occhi. Può raggiungere un peso di 10 kg circa.
L’alimentazione in natura consiste prevalentemente di molluschi e crostacei a cui sminuzza il guscio con le forti mascelle provviste di denti. Le orate pescate presentano carni più magre di quelle d'allevamento e hanno un maggior contenuto di acidi grassi essenziali.

Eurofishmarket (in collaborazione con) Scritto da Eurofishmarket (in collaborazione con)

Eurofishmarket, azienda italiana che dal 2004 si occupa con successo di consulenza, ricerca, formazione ed informazione nel settore ittico, ha iniziato nel 2014 una collaborazione con la Kopral srl.

Prodotti collegati a questo articolo