Marine Stewardship Council, per una pesca ecosostenibile

Marine Stewardship Council, per una pesca ecosostenibile

RISORSE ITTICHE A RISCHIO - Lo scarso rispetto nei confronti della natura, deturpata da un invasivo e sempre più irrispettoso intervento umano, non ha risparmiato neanche i mari del pianeta. Oltre ai ben noti problemi legati all’inquinamento, negli ultimi 50 anni la quantità di pesci prelevata negli oceani è quintuplicata. Un quarto delle risorse ittiche, addirittura, risulta essere eccessivamente sfruttata, a tal punto da andare incontro a un sempre più probabile esaurimento.

MARINE STEWARDSHIP COUNCIL - Ecco perché merita attenzione il lavoro portato avanti dal Marine Stewardship Council (MSC), un’organizzazione no profit fondata nel 1997 dal World Wide Fund for Nature e Unilever, divenuta completamente indipendente nel 1999. La sede centrale si trova a Londra, ma esistono poli distaccati in diverse città del mondo: tra le altre, Seattle, Washington, Sydney, Berlino, L'Aia, Parigi, Città del Capo e Tokyo.

MSC: FINALITÀ E CRITERI - La finalità del Marine Stewardship Council è verificare il rispetto di pratiche di pesca ecosostenibili assegnando un marchio blu, definito MSC ecolabel, a chi rispetta i criteri di valutazione. Lo standard ambientale MSC per la pesca sostenibile è stato sviluppato in circa due anni attraverso un processo di validazione. I tre principi della norma MSC prendono in considerazione la condizione degli stock di risorse ittiche soggette a pesca, l'impatto della stessa sull'ecosistema marino e il sistema di gestione della pesca.

COME OTTENERE LA CERTIFICAZIONE MSC - Qualsiasi attività che intende ottenere la certificazione MSC e vuole utilizzare il marchio di qualità ecologica è valutata, sempre secondo i protocolli della stessa organizzazione, da un organismo di certificazione indipendente, in modo da rendere assolutamente imparziale il giudizio di merito. Attualmente sono oltre 13.000 i prodotti della pesca registrati con il marchio MSC.

Redazione Kopral - resp. Gianluca Rubino Scritto da Redazione Kopral - resp. Gianluca Rubino

Giornalista pubblicista. Al servizio dell'informazione dal 2007. Ritiene che l'attitudine al sacrificio sia un efficace strumento per raggiungere gli obiettivi prefissati.